Come scegliere il giusto ferro da stiro

  • Autore: GIANLUIGI BORELLA
  • 16 ago, 2017
ferro da stiro professionale
I ferri da stiro non sono tutti uguali, così come non esiste un modello perfetto per chiunque: tutto dipende infatti dalle vostre esigenze e abitudini. Se siete indecisi, ecco alcuni utili consigli che potranno aiutarvi nella scelta.

Vapore o caldaia?

La prima cosa da fare è capire se orientarsi su un ferro classico o a caldaia separata. La differenza salta subito all’occhio: i ferri a caldaia hanno un serbatoio esterno, in grado di contenere una quantità d’acqua maggiore.

Spesso chi è alle prime armi preferisce i modelli senza caldaia, più economici e meno impegnativi. Tuttavia un maggiore investimento iniziale sarà ampiamente ricompensato in termini non solo di risultati, ma anche di tempo.

Nessuno di noi, infatti, ama perdere ore a stirare: ecco perché la caldaia a pressione può essere di grande aiuto. Si tratta di un prodotto decisamente più performante e professionale, in grado di ridurre la fatica, e di garantire una stiratura impeccabile in una sola passata. Inoltre, se stirate a lungo, la caldaia vi offrirà una maggiore autonomia, senza dover riempire più volte il serbatoio.

I ferri classici, quindi, possono essere adatti per chi non ha particolari esigenze, mentre quelli a caldaia sono ideali per chi cerca un risultato professionale e deve fare i conti con molti capi da stirare.

In ogni caso la scelta migliore è affidarsi a prodotti artigianali e Made in Italy, che garantiscono una qualità nettamente superiore rispetto ai modelli standard, offrendo ferri con il giusto peso, un’impugnatura comoda, una piastra di qualità e un motore potente.

... non dimenticate gli accessori!

Infine potete aggiungere alcuni accessori per valorizzare al massimo la potenza del vostro nuovo ferro da stiro. Lo stiramaniche, per esempio, permette di ottenere camicie perfette senza troppa fatica. Tale dispositivo è utilissimo non solo per le stirerie, ma anche per l’uso domestico. Inoltre l’asse da stiro può diventare molto più di un semplice piano di appoggio, se si scelgono modelli riscaldati e aspiranti, che distendono bene gli abiti e asciugano immediatamente il vapore.

Ovviamente la scelta finale dipenderà da molti fattori: il numero di persone in famiglia, i tipi di tessuto che si preferisce indossare, il tempo a disposizione e altri ancora. Ma una cosa è certa: un ferro da stiro di qualità delle migliori marche non potrà mai deludere.
Autore: GIANLUIGI BORELLA 07 set, 2017
Imparare a cucire a macchina non è difficile come sembra, ed è davvero alla portata di tutti.
L’importante è dotarsi fin dall’inizio della giusta attrezzatura e apprendere le tecniche principali!

Diffidate di quelle macchine per cucire che sembrano giocattoli: sommando l’inesperienza a una macchina scadente, il vostro entusiasmo si spegnerà subito. Se non sapete a quale marchio affidarvi, con i modelli a marchio Singer e Bernina andrete sul sicuro, ma è sempre d'uopo consultarsi con dei professionisti per individuare la scelta più adatta di caso in caso.
Autore: GIANLUIGI BORELLA 16 ago, 2017
I ferri da stiro non sono tutti uguali, così come non esiste un modello perfetto per chiunque: tutto dipende infatti dalle vostre esigenze e abitudini. Se siete indecisi, ecco alcuni utili consigli che potranno aiutarvi nella scelta.
Autore: GIANLUIGI BORELLA 17 lug, 2017

Il cucito è un’attività dalle radici antichissime, che affondano nelle origini della storia umana: già nell’età della pietra i nostri antenati utilizzavano semplici strumenti per cucire le pelli degli animali. Con il passare dei secoli la tecnica del cucito ha fatto passi da gigante, fino ad arrivare a un punto di svolta tra XVIII e XIX secolo, con la nascita della macchina per cucire, una vera rivoluzione a livello sia domestico che industriale.

Share by: